Teatro Due Mondi - Casa del Teatro - Comune di Faenza - Provincia di Ravenna - Regione Emilia Romagna

UN TEATRO AGIBILE
la Casa del Teatro apre alla città e il Teatro Due Mondi compie 35 anni - dedicato a Mario Zoli
download pdf

sabato 8 novembre 2014 FESTA DELLA RE-INAUGURAZIONE dalle 18 alle 21
teatro, musica, parole ufficiali, sorprese, cibo e bevande si rincorrono tra i diversi spazi della Casa del Teatro
Partecipano: Sindaco e Assessori, Spartiti per Scutari Orkestra, Faber Teater, Panda Project, Denis Campitelli, Teatro Due Mondi, pubblico numeroso
ore 21 Teatro Tascabile di Bergamo MESSIEUR, CHE FIGURA! spettacolo di clown
Lo spettacolo vuole essere un “cordiale” che ha per protagonisti due clown, Bianco e Augusto, con le loro prodezze e il loro dialogo, fatto di salti mortali, di finti schiaffi e pugni. Fatto di lombardo, di francese maccheronico, di un italiano aulico che si scontra con i costumi da clown e gli schiaffi da circo. Fatto di poesia materiale.
•maggiori informazioni

domenica 9 novembre 2014 ore 16 Teatro Due Mondi LE NUOVE AVVENTURE DEI MUSICANTI DI BREMA anche per ragazzi
Gli animali della fiaba dei Fratelli Grimm sono artisti girovaghi che si esibiscono nelle città del Vecchio continente. Un giorno incontrano una cicogna, smarrita e ferita, che consegna loro un bambino nato in un Paese lontano perché lo portino a Madame Europe, una donna residente in via dell’Ospitalità. Tra canti e musiche dal vivo, lo spettacolo diventa un inno all’accoglienza e al rispetto dei diritti umani.
•maggiori informazioni

sabato 29 novembre 2014 ore 21 César Brie 120 CHILI DI JAZZ
Dietro questo racconto si celano tre amori. L’amore non corrisposto per una donna per la quale si finirebbe all’inferno; l’amore per il jazz, che aiuta Ciccio Méndez a sopportare la sua immensa solitudine e l’amore per il cibo, nel quale Ciccio trova brevi e appaganti rifugi e consolazioni.
•maggiori informazioni

domenica 30 novembre 2014 ore 16 Teatro Due Mondi CUORE anche per ragazzi
Tratto dall’omonimo romanzo di Edmondo De Amicis, Cuore presenta un anno di scuola di un istituto municipale torinese all’indomani dell’Unità d’Italia. Cuore ci racconta quanto ancora oggi sia attuale il tema della “nuova Italia” che si sta formando e quanto sia importante il ruolo della scuola per creare un sistema comune di valori quali l’altruismo, l’attenzione ai più deboli e l’onestà. Il libro di De Amicis riesce ad emozionare i bambini di oggi e di ieri.
•maggiori informazioni

sabato 13 dicembre 2014 ore 21 Quartetto Urbano POLIFONIE CLANDESTINE canti di tradizione orale italiani e composizioni contemporanee 
Questo è un viaggio sonoro in cui gli universi del canto di tradizione orale italiano si intrecciano a composizioni contemporanee. Le Polifonie clandestine a 4 voci disegnano una mappa dell’Italia, attraverso i suoni dei vari dialetti regionali e una geografia cantata fatta di storia orale. Si compone così l’immagine di un’ Italia clandestina, perché sconosciuta o “dimenticata” da istituzioni politiche e culturali e dai media, ma che invece è viva e resiste
•maggiori informazioni

domenica 14 dicembre 2014 ore 16 Teatro Due Mondi CUORE anche per ragazzi
Tratto dall’omonimo romanzo di Edmondo De Amicis, Cuore presenta un anno di scuola di un istituto municipale torinese all’indomani dell’Unità d’Italia. Cuore ci racconta quanto ancora oggi sia attuale il tema della “nuova Italia” che si sta formando e quanto sia importante il ruolo della scuola per creare un sistema comune di valori quali l’altruismo, l’attenzione ai più deboli e l’onestà. Il libro di De Amicis riesce ad emozionare i bambini di oggi e di ieri.
•maggiori informazioni

sabato 10 gennaio 2015 ore 21 Teatro Patalò IN BIANCO
Siamo nei primi anni ‘60. Due donne e due uomini sono in crisi. Siamo lontani da quell’immagine ovattata e rassicurante con cui pensiamo all’epoca del “boom”. I quattro fili del racconto procedono per frammenti, in un unico scorrere di ricordi e sogni, di flash del loro passato e del presente evocato in alcuni avvenimenti storici, dalle prime navicelle sulla luna ai fantasmi di Hiroshima e Nagasaki.
•maggiori informazioni

domenica 11 gennaio 2015 ore 16 Teatro Patalò NELLA TANA DEL LUPO anche per ragazzi
Denis è un lupo vegetariano, che adora mangiare foglie di radicchio e semi di girasole, è appassionato di calcio e colleziona i rottami provenienti dagli incidenti sulla statale che passa proprio sotto la sua tana. Uno spettacolo coinvolgente e divertente con momenti di graffiante umorismo e di poesia.
•maggiori informazioni

sabato 17 gennaio 2015 ore 21 Faber Teater LE BAMBINE DI TEREZIN
Il racconto dei bambini di Terezin, città a 100 km da Praga, durante l’Olocausto, attraverso i loro disegni, le loro parole, poesie, diari, frammenti di vite vissute in un mondo di brutalità e finite presto. La leggerezza nelle loro voci, le loro speranze sono uno sguardo diverso sull’Olocausto, come singolare è la storia di Terezin dove l’arte ha aiutato a tenere in vita le persone, a restare esseri umani.
•maggiori informazioni

domenica 18 gennaio 2015 ore 16 Menoventi INVISIBILMENTE
Oppressi da un forte controllo, due malcapitati devono affrontare uno strano scherzo del destino. I sotterfugi per girare a loro favore la situazione si rivelano tutti vani.
Braccati non hanno tregua. Bloccati, vengono tenuti continuamente sottocchio. Cosa resta loro da fare? Nascondersi sotto gli occhi di tutti.
•maggiori informazioni

domenica 8 febbraio 2015 ore 16 Isola Teatro GROSSO GUAIO NEL SEZUAN anche per ragazzi
Una favola sulla bontà in lotta con la cattiveria raccontata attraverso le peripezie e gli incontri della giovane Shen-Te, ragazza povera e ingenua cui gli Dei donano una cascata di denaro. La ragazza si trova così a doversi destreggiare tra poveri, accattoni e buffi personaggi che vogliono approfittare della sua generosità.
•maggiori informazioni

sabato 28 febbraio 2015 ore 21 Teatro dell’Albero SANCIO PANZA E NON CHISCIOTTE
L’opera di Cervantes viene ribaltata e Sancio ne diventa protagonista. È il suo un punto di vista inedito e ribelle, che cambia le carte in tavola, fino ad anticipare i capitoli della storia e dare corpo scenico ai desideri e ai sogni che nel romanzo non si avverano. Non solo si rilegge l’opera dal punto di vista dello scudiero, ma addirittura Sancio cerca di farci guardare Don Chisciotte attraverso i suoi occhi.
•maggiori informazioni

domenica 1 marzo 2015 ore 16 Teatro dell’Albero IL TALLONE D'ACHILLE DEL KATHAKALI dimostrazione-spettacolo
Il tallone d'Achille del Kathakali, rimanda a un doppio senso, il primo ha a che fare con le ricadute di carattere psico-fisico derivanti da un grave incidente. Il secondo è quello che vorrei tentare di spiegare durante questo racconto ... è il momento per iniziare a parlare del rapporto fra l'atemporalità di una determinata arte e gli uomini che in un determinato tempo con quell'arte lavorano.
•maggiori informazioni

domenica 8 marzo 2015 ore 16 Teatro Due Mondi LAVORAVO ALL’OMSA
Uno spettacolo per parlare di lavoro, tema quotidiano e urgente: Lavoravo all’Omsa intreccia l’esperienza teatrale fatta dal Teatro Due Mondi con le ex operaie dello stabilimento faentino (in scena c’è proprio una di loro) e il testo dell’opera “Santa Giovanna dei Macelli” di Brecht. Le logiche economiche e imprenditoriali che schiacciano il diritto al lavoro evidenziano le similitudini tra la crisi del 1929 ritratta da Brecht e quella vissuta dai lavoratori di oggi, costretti a subire le regole della globalizzazione.
•maggiori informazioni

domenica 15 marzo 2015 ore 16 Teatro Due Mondi LE NUOVE AVVENTURE DEI MUSICANTI DI BREMA anche per ragazzi
Gli animali della fiaba dei Fratelli Grimm sono artisti girovaghi che si esibiscono nelle città del Vecchio continente. Un giorno incontrano una cicogna, smarrita e ferita, che consegna loro un bambino nato in un Paese lontano perché lo portino a Madame Europe, una donna residente in via dell’Ospitalità. Tra canti e musiche dal vivo, lo spettacolo diventa un inno all’accoglienza e al rispetto dei diritti umani.
•maggiori informazioni

giovedì 19 marzo 2015 ore 18, Sala Bigari Municipio di Faenza
cerimonia 35 ANNI TEATRO DUE MONDI
•maggiori informazioni

sabato 11 aprile 2015 ore 21 DEDICATO A GUIDO Poesie di Guido Leotta presentate da Giovanni Nadiani, Elena Bucci e Ferruccio Filippazzi
Terminal (blues del broker fallito) con Faxtet, Giovanni Nadiani e Michele Zizzari
Due personaggi, un broker romagnolo fallito con il sogno nel cassetto della scrittura e uno spelacchiato gatto randagio di origini napoletane, si ritrovano a condividere il loro amaro destino di barboni. Parte un surreale dialogo sul sistema economico-finanziario imperante e le sue ricadute nella vita del pianeta, accompagnato dalla musica dal vivo dei Faxtet.
•maggiori informazioni

sabato 18 aprile 2015 ore 21 Paola Sabbatani, Roberto Bartoli, Daniele Santimone TA-PUM canti di guerra, resistenza, amore e altre passioni...
Questo concerto è un racconto fatto di canzoni italiane e anche di altri paesi: della Grande Guerra, ma non solo, canzoni che parlano della assurdità e della disumanità di ogni guerra, di lotta e di resistenza, canzoni d’amore. Il tempo che è passato non passerà mai, ecco perché questi canti non hanno addosso la polvere degli scavi, ma una nuda, netta, forte (talora dolcissima) carica di verità e di vita.
•maggiori informazioni

domenica 26 aprile 2015 ore 21 O I SOUNDWORDBODY THE CASTING
ARTbreakers! è un format di audience development,
che incrocia teatro, arti visive e distribuzione broadcasting, realizzato da O I soundwordbody e Menoventi. The Casting è una sua declinazione teatrale. Si basa sull’idea che nell’arte è depositata una verità, che nessuno conosce, ma che tutti possiedono. The Casting si svolge quindi come un interrogatorio. Conoscere la verità è necessario. Bisogna estrarre la verità da chi è seduto su quella sedia. Bisogna estrarre la verità dal suo corpo.
•maggiori informazioni

sabato 2 maggio 2015 ore 21
domenica 3 maggio 2015 ore 19
Compagnia Iris - Formidabile Compagnia Popolare SEGNI PARTICOLARI: UN SEGNO SUL CUORE performance-installazione a stanze
“Dove vediamo bellezza c’è sacralità. Sacro il corpo, il corpo abitato dal nostro essere. La bellezza è nell’unità: il corpo è il territorio simbolico di quest’unione tra visibile e invisibile; è il manifestarsi dell’anima.”
•maggiori informazioni

domenica 7 giugno 2015
FESTA 35
•maggiori informazioni


Una novità: non si pagherà per entrare agli spettacoli in programma. Solo una offerta libera, ma all’uscita. Chi vorrà potrà lasciare un contributo alle attività, un regalo al progetto. Sarà un contributo alla cultura e al teatro, non un biglietto. Un modo per sollecitare l’impegno e l’adesione, per sentirsi sostenitori o per decidere di non esserlo, liberamente. Ognuno secondo le sue possibilità.

Si ringrazia: Tecnoelettronica Faenza, La BCC Credito Cooperativo ravennate e imolese, La Campagna in Tavola, Las Ramblas

Per informazioni e prenotazioni: CASA DEL TEATRO, via oberdan 7/a Faenza - 0546 622999 - casadelteatro@teatroduemondi.it – www.teatroduemondi.it