SENZA CONFINI
progetto rifugiati

Comune di Faenza - Assessorato alla Cultura - Assessorato Politiche Sociali - Provincia di Ravenna , Regione Emilia Romagna - Caritas Diocesana Faenza /Modigliana, Associazione Farsi Prossimo, RicercAzione, Libera Università per Adulti, Una Città, CEFAL in collaborazione col progetto “Lo straniero. Invasore, ospite o cittadino?”

SENZA CONFINI esprime la condivisione di un luogo fondata sull’uguaglianza degli individui. Questo è lo spirito guida del progetto che, attraverso il teatro, cerca di rispondere alla necessità di incontro e di conoscenza tra persone e culture diverse. Il progetto realizzato dal Teatro Due Mondi con il gruppo di Profughi ospitati a Lugo a partire dal giugno 2011 si è concluso a metà settembre con la presentazione dello spettacolo DALLE ONDE DEL MONDO. L’esito di questa prima fase ha confermato il valore del teatro come efficace veicolo di comunicazione interculturale, capace di farsi espressione di valori di solidarietà, di dialogo con altre culture e come momento di conoscenza e crescita individuale e sociale. A ottobre 2011 è partito NOSTRA PATRIA E’ IL MONDO INTERO, un nuovo laboratorio teatrale interculturale.

SENZA CONFINI è un progetto di ampio respiro e in continuo movimento che coinvolge Profughi, cittadini ed istituzioni in diverse attività. Non solo teatro dunque, ma anche giornate di approfondimento, momenti di dibattito e d'incontro.

•scarica il pdf

sabato 5 maggio 2012

Sabato 5 maggio concludiamo, per il momento, il nostro progetto Senza Confini. Questo percorso ci ha visto incontrare, attraverso il teatro, i profughi provenienti dalla Libia ospitati nel nostro territorio.
Nello stesso tempo, assieme alle tante associazioni che compongono il gruppo promotore del progetto “Lo straniero”, abbiamo cercato in questi mesi di mettere al centro dell'attenzione della nostra comunità la questione della immigrazione e della nostra capacità di creare una città ospitale.
La giornata del 5 maggio, articolata in diversi momenti, vuole riproporre due fondamentali questioni che ci sono apparse chiare: incontrarsi vuol dire conoscersi e per incontrarsi bisogna esserci.
Sembrano affermazioni banali ma oggi più che mai dobbiamo creare occasioni per mischiare le storie, le vite e le culture attraverso fatti concreti e soprattutto attraverso la partecipazione.
Nel centro di Faenza, in piazza del Popolo, porteremo uno speciale autobus, il TEATROBUS, allestito a luogo d'incontro: lì sarà possibile trovare libri, pubblicazioni, fotografie e video che raccontano storie e progetti di lavoro che vedono protagonisti rifugiati e profughi arrivati in Italia da paesi colpiti da guerre, persecuzioni e carestie.
Creeremo un accampamento dal quale partiranno azioni teatrali e dove si potranno ascoltare storie e racconti di vita.
Aspettiamo visitatori curiosi e partecipanti, tanti.
Alle 18 la CAROVANA METICCIA, il gruppo di lavoro frutto del laboratorio interculturale che da molti mesi è attivo, si trasforma allargandosi in un CORTEO che attraverserà la città.
Invitiamo tutti i cittadini che credono in una Faenza città aperta all'ospitalità a essere presenti a questa camminata testimoniando con la partecipazione il rifiuto alla chiusura.
Un corteo per una città in movimento, aperta al cambiamento, contemporanea e cosmopolita.
Cammineremo fianco a fianco, cittadini del mondo dalle diverse storie, tutti accomunati da un desiderio di vita.
Il corteo ci porterà alla Casa del Teatro, dove concluderemo questa giornata col concerto di un gruppo multietnico formato da musicisti provenienti da diversi Paesi, l'ORCHESTRA DI PORTA PALAZZO di Torino.
Ti aspettiamo in piazza e alla Casa del Teatro durante la giornata, la partenza del corteo è alle ore 18.00, vogliamo e dobbiamo essere in tanti.
Il concerto inizierà alle 20 e 30 (se piove abbiamo una soluzione alternativa), prima e dopo chiacchiere ai tavolini.

Centro Città
ore 11.00-18.00
CAROVANA METICCIA e TEATROBUS accampamento con informazioni, video, fotografie, libri, racconti, incontri

ore 11.30 e 15.30 Teatrobus TESTIMONIANZE racconti di viaggio

ore 17.00 MIGRAZIONI azioni di strada della CAROVANA METICCIA laboratorio interculturale del Teatro Due Mondi

ore 18.00 FAENZA CITTA’ APERTA - CORTEO CITTADINO per una città in movimento, aperta al cambiamento, contemporanea e cosmopolita
da Piazza del Popolo alla Casa del Teatro, tutti i cittadini sono invitati a partecipare

Casa del Teatro
ore 20.00 MIGRAZIONI azioni di strada della CAROVANA METICCIA laboratorio interculturale del Teatro Due Mondi

ore 20.30 FESTA con ORCHESTRA DI PORTA PALAZZO di Torino